ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Barcellona, migliaia in piazza per reclamare referendum

Lettura in corso:

Barcellona, migliaia in piazza per reclamare referendum

Dimensioni di testo Aa Aa

Una vera sfida lanciata alla giustizia spagnola. Diverse migliaia di cittadini catalani ieri hanno manifestato per le strade di Barcellona reclamando il diritto a votare per l’indipendenza della regione il 9 novembre. Diritto che la Corte Costituzionale di Madrid non ha riconosciuto sospendendo il referendum indipendentista.

“Siamo davvero contenti” ha detto ai nostri microfoni la leader indipendentista Carme Forcadell “perché anche se c‘è il diluvio la gente non vuole andar via, vogliono far sentire il loro desiderio di votare il 9 novembre, il loro desiderio di democrazia. Non capiscono per quale motivo lo Stato spagnolo ci stia impedendo di esprimere le nostre opinioni e stia limitando il nostro diritto di voto”.

La piazza antistante la Generalitat di Barcellona è stata teatro di una delle manifestazioni principali con almeno 5.000 persone.

“Se fosse per me dichiarerei l’indipendenza unilateralmente” dice una manifestante “ma siamo qui per cercare di fare le cose in modo democratico”.

“Continueremo a lottare, continueremo a soffrire, ma alla fine vinceremo” afferma un indipendentista.

Le autorità catalane, dopo il pronunciamento della giustizia spagnola, hanno deciso di bloccare “in maniera cautelativa e temporanea” la campagna per il referendum voluto dal governo locale di Artur Mas. Ma il muro contro muro Madrid-Barcellona sembra solo all’inizio.