ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Isil: Ankara vuole una zona cuscinetto al confine con la Siria

Lettura in corso:

Isil: Ankara vuole una zona cuscinetto al confine con la Siria

Dimensioni di testo Aa Aa

Almeno 35 carri armati turchi pattugliano il confine con la Siria.

Chiamata da più parti a partecipare alla coalizione contro lo Stato islamico dell’Iraq e del levante, Ankara comincia a prendere posizione.

C‘è attesa per quanto deciderà il parlamento giovedì, intanto il presidente Recep Tayyip Erdogan detta la linea:

“Dovranno essere intrapresi alcuni importanti passi. Il primo è l’istituzione e il mantenimento di una no fly zone. In secondo luogo, deve essere definita una fascia di sicurezza in territorio siriano”.

I turchi vogliono che lungo il loro confine con la Siria venga creata una zona cuscinetto, tutta in territorio siriano, e profonda abbastanza da includere la città di Kobani, intorno alla quale si intensifica l’offensiva dell’Isil.

In caso di fuga dalla città, il governo di Ankara sembra intenzionato ad accogliere altri profughi curdi, ma a condizione che siano disarmati.

L’obiettivo è quello di evitare l’ingresso di peshmerga che possano destabilizzare il paese, già alle prese con uno storico conflitto con la minoranza curda interna.