ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Afghanistan: inizia in uno spirito di conciliazione nazionale la presidenza Ghani

Lettura in corso:

Afghanistan: inizia in uno spirito di conciliazione nazionale la presidenza Ghani

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Afghanistan volta pagina. Almeno questa è la speranza in un giorno considerato storico nel paese per il giuramento del nuovo presidente, Ashraf Ghani.

Ex economista della Banca Mondiale ed ex ministro delle Finanze, Ghani succede a Hamid Karzai, rimasto ininterrottamente al potere per 13 anni dopo la caduta dei Taleban.

Durante la cerimonia al Palazzo Presidenziale, Ashraf Ghani ha firmato un decreto con cui si crea la figura di “capo dell’esecutivo” per il futuro governo di unità nazionale, finora non prevista dalla Costituzione.
Questo ha permesso all’ex rappresentante dell’opposizione, Abdullah Abdullah di essere investito a sua volta della carica di coordinatore del governo.

Il nuovo presidente ha già annunciato un primo impegno con Washington: quello di limitare la presenza di soldati statunitensi a 12 mila unità dal 2015.

Ma è il fronte della sicurezza a restare tra i più fragili nel paese. Anche oggi all’aeroporto di Kabul c‘è stato un attentato. Un’esplosione che ha provocato numerosi feriti.