ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina, una calma piena di tensione

Lettura in corso:

Ucraina, una calma piena di tensione

Dimensioni di testo Aa Aa

La calma è tornata nei villaggi dell’Ucraina orientale teatro di scontri tra truppe regolari e ribelli filo-russi, mentre delegazioni delle due parti, più rappresentanti dell’Osce si sono incontrati per discutere della costituzione della zona smilitarizzata prevista dall’accordo di Minsk. Mosca ha smentito di aver inviato propri rappresentanti, negando ancora una volta ogni coinvolgimento nel conflitto.
“Per il futuro, spero che la Russia ci protegga da questo orrore – dice un’abitante del villaggio di Ilovaysk -. L’Ucraina non ci dà denaro perché dice che spetta a chi ci difende darci da mangiare e garantire le pensioni. Negli ultimi quattro mesi nessuno ha ricevuto la pensione, qui. Non abbiamo soldi. E non sappiamo come sopravvivere”.
Il cessate il fuoco regge un po’ dappertutto, ma con qualche grossa eccezione. Nella notte tra giovedì e venerdì, l’aeroporto di Donetsk è stato di nuovo oggetto di tiri d’artiglieria da parte dei ribelli filo-russi. Secondo le fonti ufficiali dell’esercito ucraino, non ci sono stati feriti.