ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Virgin: Branson ai dipendenti, ferie libere per migliorare la creatività

Lettura in corso:

Virgin: Branson ai dipendenti, ferie libere per migliorare la creatività

Dimensioni di testo Aa Aa

Vacanze senza limiti, a patto che non si danneggi l’impresa. Richard Branson adotta questa politica per i 170 dipendenti di Virgin Group negli Stati Uniti e nel Regno Unito. Il magnate britannico ha affermato di voler dare piena libertà al personale nel prendersi le vacanze e questo significa che possono anche deciderne la durata.

L’obiettivo di Branson è che questa politica riguardi tutte le società controllate e quindi 50.000 dipendenti in tutto il mondo che lavorano nei settori trasporto, aviazione, tecnologia, finanza.

Branson ha detto di essersi ispirato all’esperienza di Netflix, società statunitense che offre un servizio di noleggio di DVD e videogiochi via Internet e di streaming online, che ha già adottato la politica delle ferie libere.

“Spetta solo al dipendente decidere se e quando sente il bisogno di prendersi qualche ora, un giorno, una settimana o un mese di vacanza. Il presupposto è che la loro assenza non danneggi l’impresa o le loro carriere”, scrive il fondatore di Virgin Group sul suo blog.

Branson si augura che i dipendenti possano sfruttare questa libertà per fare le esperienze che desiderano, con un impatto positivo sul morale, la creatività e la produttività.