ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Uber sfida i tassisti, le proteste promuovono la nuova app

Lettura in corso:

Uber sfida i tassisti, le proteste promuovono la nuova app

Dimensioni di testo Aa Aa

I tassisti stanno perdendo la battaglia contro Uber. La protesta provocata dalla collera contro l’applicazione per smartphone che offre vetture con autista, non fa altro che aumentare la popolarità del servizio. I blocchi stradali questa volta prendono di mira UberPOP, che permette a chiunque di diventare autista. Basta avere la patente da almeno tre anni e un’auto.

L’ultima speranza per i mezzi di trasporto tradizionali è affidata ai tribunali. A Bruxelles una sentenza ha vietato il servizio Uberpop e minaccia multe salatissime. Nessun problema, invece, a Dublino.

In Germania, Uber si è aggiudicato l’ultimo round della battaglia legale: il tribunale di Francoforte ha infatti ritirato il divieto. A Milano è apparso un fantoccio impiccato raffigurante l’assessore alla Mobilità, favorevole al servizio.

“Uber sta scuotendo un settore che non conosce la concorrenza – spiega Pierre-Dimitri Gore-Coty, responsabile Uber per l’Europa occidentale – Per questo non mi sorprendono le tensioni di queste settimane. Il segreto del nostro sorpasso sta in quello che facciamo ogni giorno: trasporti più sicuri, opzioni più efficienti per le persone che hanno bisogno di muoversi”.

Il fenomeno dilaga e qualcuno paragona i tassisti ai conducenti delle antiche corriere sparite con l’avvento del treno e delle ferrovie: sono già 200 le città in 45 paesi dove trova un autista tramite l’applicazione Uber. In Italia le capofila sono Milano, Roma e Genova.

In Spagna, il servizio è arrivato a Madrid, provocando la sommossa dei tassisti. Risultato? Uber è la quarta applicazione più scaricata del paese. “Noi garantiamo professionalità e sicurezza nei trasporti – sostiene Julio San Garcia, presidente della Federazione dei tassisti di Madrid – Queste entità, per così dire, portano illegalità, lavoro nero e mafia”.

I tassisti di 12 paesi si sono alleati contro Uber in una battaglia legale che si annuncia lunga e complicata e che vede gli utenti alleati di Uber: mentre i “black cab” di Londra bloccavano la city, Uber ha aumentato la sua attività dell’850%.