ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Polonia: minatori bloccano ingresso di carbone russo

Lettura in corso:

Polonia: minatori bloccano ingresso di carbone russo

Dimensioni di testo Aa Aa

Circa 200 minatori polacchi hanno occupato i binari ferroviari di una località nord-orientale alla frontiera con la Russia, a Braniewo, per impedire l’ingresso del carbone di Mosca.

La manifestazione, organizzata spontaneamente, ha ricevuto il sostegno del sindacato Solidarnosc. I lavoratori contestano la massiccia importazione di carbone di provenienza russa.

“Dobbiamo difendere i nostri posti di lavoro, così si rischia di chiudere le nostre miniere”, ha dichiarato uno dei leader della protesta.

Nel 2013 la Polonia ha importato 11 milioni di tonnellate di carbone russo, che ha bassi costi, e ha lasciato invendute 5 milioni di tonnellate del combustibile estratto in Alta Slesia.

I sindacati hanno annunciato per il 1 ottobre una manifestazione a Varsavia, per chiedere un piano di salvataggio delle attività estrattive nazionali.

“Importano quantitativi enormi, stanno minacciando l’esistenza di decine di miniere in Polonia”, dice un lavoratore.

Il Paese ha esercitato forti pressioni in sede europea per applicare sanzioni alla Russia. I minatori vogliono che il governo mantenga la linea e introduca anche limiti all’import di carbone.