ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Incursione a Hebron, uccisi due sospetti per il rapimento di giugno

Lettura in corso:

Incursione a Hebron, uccisi due sospetti per il rapimento di giugno

Dimensioni di testo Aa Aa

Un’incursione preparata da tempo dall’intelligence dello Shin Bet, che l’ha compiuta con le forze speciali dell’esercito ha portato alla morte di due dei sospettati per il rapimento e l’uccisione di tre giovani israeliani, avvenuta a giugno.

Marwan Qawasmeh e Amer Abu Aisha, questo il nome dei due ragazzi uccisi, erano ricercati da mesi. Le loro case erano state demolite ad agosto. Si nascondevano a Hebron.

Le autorità israeliane affermano che l’operazione era volta ad arrestare i due, che sono stati uccisi in un conflitto a fuoco, fonti palestinesi replicano, invece, che è stato un duplice omicidio e che l’esercito aveva sparato anche un razzo verso l’edificio che ospitava i sospettati.

L’episodio per il quale erano ricercati aveva fatto da scintilla allo scoppio della guerra che per sette settimane ha devastato la Striscia di Gaza, causando oltre 2200 morti.