ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Emissioni di anidride carbonica - L'Europa a confronto col resto del Mondo

Lettura in corso:

Emissioni di anidride carbonica - L'Europa a confronto col resto del Mondo

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Europa è l’unica, tra i quattro “grandi inquinatori” del pianeta ad aver ridotto le emissioni di anidride carbonica, secondo gli ultimi dati.

L’India, con un balzo del 5%, ma anche Cina e Stati Uniti hanno visto tutti crescere le proprie emissioni nel 2013, mentre l’Unione Europea ha fatto registrare una contrazione dell’1,8%, secondo i dati del Global carbon project (Gcp).

WORLD TOP 10 CARBON EMITTERS - 2013

Measure - million tonnes of CO2. Source: Global Carbon Project.

  1. China --> 9977
  2. US --> 5233
  3. EU --> 3487
  4. India --> 2407
  5. Russia --> 1812
  6. Japan --> 1246
  7. Germany --> 759
  8. South Korea --> 616
  9. Iran --> 611
  10. Saudi Arabia --> 519

In particolare, sono state Spagna, Romania, Grecia, Lituania, Bulgaria e Regno Unito a contribuire alla riduzione.

La Germania, principale emettitore di anidride carbonica in Europa e settimo al mondo, ha registrato un aumento del 2,4% lo scorso anno.

L’Unione si è posta l’obiettivo di ridurre le emissioni di Co2 del 20%, rispetto ai livelli del 1990, entro il 2020. Rendendosi disponibile a portare questa percentuale al 30, se le altre grandi economie si assumeranno la loro parte di responsabilità.

I dati sono stati pubblicati in vista del summit dell’Onu sul clima 23 settembre, a New York.

Gli scienziati sostengono che, al ritmo corrente, entro 30 anni l’obiettivo di tenere il riscaldamento globale sotto i 2 gradi centigradi verrà violato.

I ricercatori dell’Università dell’Est Anglia sostengono che nel 2014 le emissioni di Co2 aumenteranno del 2,5 per cento.

Gli stessi studiosi affermano che le emissioni pro-capite in Cina hanno per la prima volta superato quelle europee. In totale superano quelle di Stati Uniti ed Unione Europea assieme, ma per il 16% concernono beni che vengono esportati.

EUROPEAN UNION RANKINGS - 2013

Measure - million tonnes of CO2. Source: Global Carbon Project.

  1. Germany --> 759
  2. UK --> 462
  3. Italy --> 353
  4. France --> 344
  5. Poland --> 312
  6. Spain --> 240
  7. Netherlands --> 165
  8. Czech Republic --> 101
  9. Belgium --> 99
  10. Romania --> 76
  11. Greece --> 74
  12. Austria --> 63
  13. Portugal --> 52
  14. Finland --> 50
  15. Sweden --> 45
  16. Bulgaria --> 42
  17. Hungary --> 41
  18. Denmark --> 40
  19. Ireland --> 37
  20. Slovakia --> 34
  21. Croatia --> 21
  22. Estonia --> 19
  23. Slovenia --> 16
  24. Lithuania --> 13
  25. Luxembourg --> 11
  26. Cyprus --> 7.7
  27. Latvia --> 7.4
  28. Malta --> 2.6

Connie Hedegaard, commissario europeo per il cambiamento climatico, ha scritto su twitter che i problemi ambientali non possono essere risolti senza un importante contributo della Cina.

Cina, India e Russia, tre dei cinque principali inquinatori del mondo, non partecipano al summit di New York.

Il professor Pierre Friedlingstein, dell’Università di Exeter ha affermato che: “il tempo per un tranquillo cambiamento delle nostre abitudini in fatto di clima è finito. Ritardare le azioni non è più un’opzione. Dobbiamo agire insieme e rapidamente, se vogliamo evitare un cambiamento climatico non nel futuro, ma durante le vite di molti di noi”.