ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scozia, prossimo obiettivo l'ulteriore devolution

Lettura in corso:

Scozia, prossimo obiettivo l'ulteriore devolution

Dimensioni di testo Aa Aa

Sostenitori del no e quelli del sì si affrontano a Glasgow, ma ormai le urne hanno dato il loro verdetto e l’appartenenza della Scozia al Regno Unito è fuori discussione. Comincia invece il dibattito e forse la polemica, sugli ulteriori atti di devolution, promessi da Londra, che la Scozia si aspetta.
E’ anche il momento di chiedersi quali saranno le conseguenze immediate sul piano politico e istituzionale.
“Il Regno Unito – dice l’economista Jim O’Neill – ha ora l’opportunità di riflettere meglio sulla costituzione e la devoluzione di poteri tra lo Stato centrale e le regioni. E proprio perché i politici hanno dovuto concentrarsi su questi temi, credo che possiamo essere ottimisti sul cammino futuro del Paese”.
Il premier David Cameron ribadisce l’impegno preso in campagna elettorale circa una nuova fase di devolution che passa attraverso una riforma costituzionale. Ma sui tempi e i modi, i conservatori al governo e l’opposizione laburista sembrano avere posizioni discordanti.