ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Catalogna segue la strada della Scozia. Referendum per indipendenza 9 novembre

Lettura in corso:

La Catalogna segue la strada della Scozia. Referendum per indipendenza 9 novembre

Dimensioni di testo Aa Aa

Risultato a parte, la Scozia è diventata un punto di riferimento per i movimenti indipendentisti europei. Ora tocca alla Catalogna che prepara la sfida a Madrid: ovvero il referendum sull’indipendenza dalla Spagna, previsto il 9 novembre come annunciato dal presidente catalano Artur Mas.

“Il nostro metodo si basa sulla democrazia e sul diritto di voto. In Scozia c‘è stata una votazione e questa è la strada giusta da seguire; in questo modo il processo catalano si è rinforzato”, ha detto Mas.

Il braccio di ferro tra Madrid e Barcellona, prosegue dal 2011, con manifestazioni sempre più imponenti per le strade del capoluogo della Catalogna. Da sempre il governo spagnolo di Mariano Rajoy si oppone con fermezza all’iniziativa, giudicandola incostituzionale e si dice pronto a fermare il referendum facendo ricorso in Tribunale.

Il separatismo catalano preoccupa le grandi imprese: Barcellona con un Pil di quasi 200 milioni contribuisce al 20% del Pil nazionale. Ma ha anche un buco di bilancio di circa 8,5 miliardi di euro.