ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I curdi siriani scappano in Turchia, temono l'Isil

Lettura in corso:

I curdi siriani scappano in Turchia, temono l'Isil

Dimensioni di testo Aa Aa

Si erano ammassati al confine con la Turchia. Dopo averli bloccati, le autorità di Ankara hanno finalmente deciso di aprire le porte ad almeno 4mila profughi curdi siriani in fuga dal nord della Siria, dove starebbero avanzando i miliziani dell’Isil.

‘I veicoli dello Stato islamico hanno attaccato il nostro villaggio – racconta un uomo – Hanno bombardato le nostre case con i carri armati. Siamo scappati prima che i soldati entrassero. Da lontano abbiamo visto che le nostre case erano in fiamme”.

Inizialmente il governo turco aveva ordinato di assistere i profughi sul lato siriano del confine, senza autorizzarne l’ingresso. Le forze dell’ordine avevano usato anche i lacrimogeni per contenere la pressione, poi il cambio di strategia.

La Turchia ospitarebbe gia’ oltre un milione di rifugiati siriani.

I civili in fuga sono essenzialmente donne, bambini e anziani. Gli uomini sarebbero rimasti a combattere.

Questo video amatoriale mostrerebbe proprio gli scontri in corso nel nord della Siria, nella regione di Kobani, dove almeno venti villaggi curdi sarebbero già caduti nelle mani dell’Isil.