ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sierra Leone, coprifuoco totale contro l'ebola

Lettura in corso:

Sierra Leone, coprifuoco totale contro l'ebola

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli abitanti di Freetown fanno provviste in previsione dei tre giorni di coprifuoco totale dichiarato dal governo della Sierra Leone. Da oggi fino a domenica nessuno potrà uscire di casa per consentire al personale sanitario di compiere controlli a tappeto e cercare di migliorare le misure di prevenzione.
“Sono venuta per acquistare medicine, cibo e acqua per evitare ogni possibile disagio per me e la mia famiglia – dice la residente di Freetown Matilda Kamara -. Per tre giorni non avremo la possibilità di uscire e di fare acquisti”.
“Meglio restare a casa per 3 giorni, anche di più, anche per settimane – aggiunge Mahawa Allieu -, piuttosto che perdere migliaia di persone in un singolo giorno. Per me tutto questo è importante e necessario”.
Proprio in Sierra Leone l’italiana Emergency ha aperto un centro per la cura dell’ebola in cui lavorano 110 persone; mentre dalla Liberia è partita alla volta di Parigi la volontaria di Medecin sans frontières che ha contratto la malattia. Le Nazioni Unite hanno dichiarato ieri l’ebola una minaccia per la pace e la sicurezza.