ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Operazione anti-terrorismo in Australia: quindici persone arrestate

Lettura in corso:

Operazione anti-terrorismo in Australia: quindici persone arrestate

Dimensioni di testo Aa Aa

È la più imponente operazione anti-terrorismo nella storia dell’Australia. Così la polizia australiana ha definito l’arrestodi quindici persone ritenute legate ai fondamentalisti dello Stato islamico, sospettate di essere coinvolte in un piano che prevedeva anche uccisioni dimostrative.

Il blitz è stato condotto da circa ottocento uomini a Sydney e Brisbane. Tra gli arrestati c‘è anche anche un giovane di 22 anni che è stato accusato di cospirazione al fine di preparare un attacco terroristico.

A capo della cellula vi sarebbe un alto responsabile australiano dello stato islamico, ha spiegato il premier Tony Abbott, facendo riferimento a omicidi dimostrativi sul suolo australiano. Tra le azioni previste vi sarebbe anche stata una decapitazione pubblica.

Abbott ha ridimensionato il rischio di piani terroristici contro l’Australia come conseguenza dell’impegno militare internazionale. Il premier ha annunciato questa settimana l’invio di 600 militari in Medio Oriente per supportare la lotta contro i fondamentalisti, mentre cresce la preoccupazione per gli australiani che si uniscono alla Jihad.

La scorsa settimana l’Australia ha innalzato il livello di minaccia terroristica da medio ad alto per la prima volta dall’introduzione del sistema nel 2003.