ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I leader scozzesi hanno votato, attesa per la scelta sull'indipendenza

Lettura in corso:

I leader scozzesi hanno votato, attesa per la scelta sull'indipendenza

Dimensioni di testo Aa Aa

Ormai mancano poche ore per conoscere il destino del Regno Unito e sapere se la Scozia sceglierà di andare per la sua strada. Oltre duemilaseicento seggi sono aperti dalle 7 ora locale e l’affluenza potrebbe essere un record, con il 97 percento di elettori registrati.

Il primo ministro nazionalista scozzese Alex Salmond ha già risposto al questito del referendum, chiaro e semplice: “La Scozia dovrebbe essere un Paese indipendente?”

Messe da parte le divergenze, l’ex premier laburista Gordon Brown e il suo (ex) cancelliere dello Scacchiere Alistair Darling, hanno cercato fino all’ultimo di mettere in guardia sui rischi di una possibile secessione.

L’elettorato è più che mai diviso: “Voglio davvero una Scozia indipendente – dice un’elettrice -. Voglio una Scozia diversa, una Scozia socialmente equa. Una Scozia senza un pesante divario tra ricchi e poveri”. “Non credo che la campagna del “Sì” sia stata abbastanza convincente – dice un elettore -. Ha mostrato solo gli aspetti positivi, senza illustrare i punti critici”.

Il “Sì” e il “No” sono praticamente testa a testa, l’esito è tutt’altro che prevedibile. Il risultato finale è atteso nelle prime ore della mattinata di domani. Comunque vada il voto sarà uno spartiacque in un’unione che dura da oltre trecento anni.