ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Obama dichiara guerra al virus Ebola

Lettura in corso:

Obama dichiara guerra al virus Ebola

Dimensioni di testo Aa Aa

L’epidemia di Ebola è una minaccia per la sicurezza globale. Lo ha detto il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama che ha annunciato l’invio in Africa Occidentale di 3.000 soldati, personale sanitario e forniture mediche per affrontare il virus. Durante la sua visita al centro per il controllo e la prevenzione delle malattie di Atlanta Obama ha affermato che la diffusione di Ebola è ormai “fuori controllo”.

“La dura verità è che in Africa Occidentale Ebola è ormai un’epidemia di dimensioni mai viste” ha detto. “Si diffonde senza controllo, la situazione peggiora, il virus si diffonde più rapidamente ed in maniera esponenziale”.

Al centro di Atlanta ha preso la parola anche Kent Brantly, uno dei pazienti americani guarito dal virus grazie alle cure con farmaci sperimentali:

“C‘è stata una grande attenzione dei media e una crescente presa di coscienza della situazione sul terreno in Africa Occidentale” ha detto. “Ad oggi tuttavia la risposta che diamo resta del tutto insufficiente – ed è inaccettabile – rispetto all’entità del problema che ormai dobbiamo affrontare”.

Il programma annunciato dagli Stati Uniti prevede inoltre lo stanziamento di 750 milioni di dollari. In Liberia verranno creati 17 ospedali da campo. Secondo le stime dell’Onu saranno almeno 20.000 le persone che avranno contratto l’infezione entro la fine dell’anno soltanto nei 3 Paesi più colpiti: Liberia, Guinea, Sierra Leone.

Leggi anche

Ebola, la malattia che viene dall'Africa