ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Migranti: si cercano i 500 dispersi del possibile naufragio di Malta

Lettura in corso:

Migranti: si cercano i 500 dispersi del possibile naufragio di Malta

Dimensioni di testo Aa Aa

Cominceranno martedì all’alba le operazioni di ricerca dei 500 migranti che si teme siano dispersi in prossimità delle coste maltesi. Non c‘è ancora nessuna certezza che il naufragio sia realmente avvenuto: l’organizzazione Internazionale per le Migrazioni in Europa si basa sulla testimonianza di due superstiti. La Procura di Catania ha aperto un’inchiesta.
“A un certo punto gli scafisti hanno chiesto ai migranti di saltare su un’altra barca ma loro si sono rifiutati perchè credevano che fosse troppo piccola e troppo poco sicura. Quindi è iniziato uno scontro e gli scafisti hanno deciso deliberatamente di speronare con la loro imbarcazione quella dei migranti, facendola affondare”, spiega Simona Moscarelli, coordinatore del progetto “Praesidium” dell’IOM.
Ed erano in 250 sul barcone affondato domenica al largo della Libia. Solo in 36 sono stati tratti in salvo e portati a Pozzallo, nel Ragusano. Tra loro anche gli stessi due palestinesi che dicono di essere stati a bordo del barcone affondato dagli scafisti. In totale, secondo l’UNHCR sono 600 i dispersi solo negli ultimi due giorni.