ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Ungheria pochi carboidrati portano tanti profitti

Lettura in corso:

In Ungheria pochi carboidrati portano tanti profitti

Dimensioni di testo Aa Aa

In Ungheria qualcuno ha trovato l’America. E lo ha fatto combattendo per una giusta causa, quella della lotta all’obesità. Il suo nome è Norbert Schobert e a Budapest il suo marchio Update1 è sinonimo di successo. Dopo aver sofferto di problemi di peso da piccolo, questo appassionato di fitness ha aperto una catena di negozi di cibo dietetico in franchising. Il successo è stato tale da portare la sua Norbi Update Lowcarb a sbarcare sui listini ungheresi.

“Dal nulla siamo riusciti a diventare in una compagnia che oggi ha negozi in tre Paesi. E ogni anno raddoppiamo”, spiega Norbert. “Per cui, ho creduto che questa compagnia non dovesse dipendere e svilupparsi grazie a prestiti o ad aiuti statali perché stiamo avendo grande successo nel mercato alimentare. E credo sia una buona opportunità per gli investitori di essere coinvolti nella nostra crescita”.

I proventi della vendita delle oltre 2 milioni di azioni offerte andranno a finanziare i piani di espansione. Per conquistare l’Europa, però, serviva un nome in grado di catalizzare l’attenzione degli amanti della vita sana. Scelta ricaduta sull’ex campione di Tennis americano André Agassi, il quale non esclude nemmeno una futura partnership.

“Dove andremo da qui in avanti credo che dipenderà da dove ci porta questo trampolino. Vedremo”, ha detto lo sportivo, l’unico uomo ad aver vinto almeno una volta tutti i 4 tornei del Grande Slam. “Non sarei qui se non avessi creduto in questa cosa. E sono sicuro che non mi vorrebbero qui soltanto per pochi giorni. Ma bisogna essere pazienti ed assicurarsi di fare il tutto nel modo giusto”.

Ad unire l’imprenditore ed il campione la lotta contro le malattie legate all’obesità, come ad esempio il diabete. Un grande problema per un Paese come l’Ungheria, dove, nonostante le tasse sui cibi ad alto contenuto di zucchero introdotte dal governo, più di una persona su due è sovrappeso ed una su cinque è addirittura obesa.

“Secondo le statistiche dell’Ocse all’interno degli Stati membri il numero di persone sovrappeso è triplicato negli ultimi 30 anni”, spiega la corrispondente di Euronews Beatrix Asboth. “Se la tendenza continua ad essere sovrappeso entro il 2020 saranno due persone su 3. Per questo motivo per le aziende che offrono cibi sani o dietetici il mercato continua a crescere”.