ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

ISIL, decapito un ostaggio britannico. Cameron: "un atto diabolico"

Lettura in corso:

ISIL, decapito un ostaggio britannico. Cameron: "un atto diabolico"

Dimensioni di testo Aa Aa

Decapitato in Siria dai miliziani dello Stato Islamico un altro ostaggio. Si tratta dell’operatore umanitario britannico David Haines, rapito lo scorso anno in Siria.

L’ISIL ha sottolineato che si tratta di una sorta di vendetta per l’ingresso del Regno Unito nella coalizione internazionale. Il premier britannico, David Cameron, ha definito un atto diabolico l’uccisione di Haines, un omicidio ignobile – si legge in una nota di Downing Street. Intanto il Foreign Office è al lavoro per verificare l’autenticità del video.

Come nei precedenti filmati, l’ostaggio condanna le azioni del suo governo contro lo Stato Islamico e lo accusa di essere responsabile della sua morte.

Nel video diffuso, i miliziani minacciano di giustiziare anche l’altro ostaggio britannico, Alan Henning. Il governo di Londra ha espresso le proprie condoglianze alla famiglia della vittima. Si tratta del terzo ostaggio giustiziato in un mese dopo i due giornalisti americani.