ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Catalogna tifa per la Scozia

Lettura in corso:

La Catalogna tifa per la Scozia

Dimensioni di testo Aa Aa

Ad una settimana dal referendum in Scozia, molti catalani guardano con attenzione quel che succede ad Edimburgo. Al Parlamento europeo i deputati scozzesi cercano di mantere toni molto rassicuranti.

Ian Hudghton è un parlamentare verde: “Il governo britannico, come membro europeo, e il governo scozzese contatteranno i paesi dell’Unione europea per assicurare una trasnsizione fluida ad entrambe le nuove entità”.

La Catalogna ha annunciato un referendum il 9 novembre per separarsi dalla Spagna. Una Catalagna indipendente puo’ contribuire molto all’Europa secondo l’eurodeputato catalano Ernest Maragall: “La Catalogna è una vecchia nazione europea e deve agire di conseguenza. Ha di che portare in Europa. Non veniamo a chiedere cose o ad ottenere protezione”

Secondo Sonia Pietrafita, esperta del Centre for European Policies Studies, la Catalogna e la Scozia sono due casi diversi. In Scozia il referendum è legale e il suo futuro in Europa dipenderà dalla sue richieste:.

“La Scozia potrebbe decidere di mantenere alcuni opt-out che ha la Gran Bretagna, ad esempio di conservare la sterlina e che non ci sarà una banca centrale indipendente. In Catalogna sembra che il governo spagnolo contesterà la legittimità del referendum e la sua organizzazione. Ed è probabile che il governo catalano rispetti la decisione. Altrimenti sarà un caso di disobbedienza civile”.

Nonostante le minacce di Madrid, il parlamento catalano voterà la settimana prossima la legge per organizzare il referendum.