ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Catalogna celebra oggi una Diada come mai prima

Lettura in corso:

La Catalogna celebra oggi una Diada come mai prima

Dimensioni di testo Aa Aa

È davanti alla statua del giurista settecentesco simbolo del catalanismo che prende avvio la Diada, la giornata nazionale catalana, che quest’anno celebra il trecentesimo anniversario della perdita della sovranità catalana a favore della Spagna.

Artur Mas, il presidente della regione autonoma, l’anno scorso aveva reagito alla crisi del fronte indipendentista rilanciando con un referendum. Ora conferma che si farà comunque, il 9 novembre, nonostante i tentativi di Madrid di bloccarlo.

Tentativi che anche il segretario dei socialisti catalani contesta:
“Non possiamo continuare così, dobbiamo trovare un nuovo accordo, che sia stabile, dopo che si saranno espressi i cittadini. Oggi è il giorno per ricordare al capo del governo di Madrid, Mariano Rajoy, che è evidente che deve vegliare sul rispetto della legalità ma è anche chiaro che deve risolvere questo problema, non può limitarsi a guardare altrove”.

Il governo centrale si è rivolto alla Corte Costituzionale, ritenendo contrari alla Costituzione del Paese alcuni articoli dello statuto autonomica catalano, compreso quello che consentirebbe di organizzare il referendum.

Una reazione che, insieme al prossimo referendum scozzese, sembra aver rafforzato il fronte indipendentista.