ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq: avanzata delle forze regolari nella lotta all'ISIL

Lettura in corso:

Iraq: avanzata delle forze regolari nella lotta all'ISIL

Dimensioni di testo Aa Aa

Galvanizzate dalle manovre della diplomazia internazionale, le forze regolari irachene sostengono di guadagnare terreno nella loro lotta all’ISIL. Il Ministero della difesa ha di Baghdad fatto sapere in un comunicato di aver bonificato nelle ultime ore la zona di Birwana, nella provincia occidentale dell’Anbar.

Iran e Iraq divisi sulle reazioni alla coalizione internazionale contro l’ISIL.

Alle operazioni dell’esercito e i raid aerei si sarebbero poi affiancate, nella vicina area di Al-Khalifa, anche azioni condotte grazie al sostegno delle tribù sunnite, che qui rappresentano la maggioranza della popolazione.

Ottenuta con la nomina a premier di Al-Abadi la contropartita di un “governo più rappresentativo delle minoranze“http://it.euronews.com/2014/09/08/iraq-il-nuovo-governo-ottiene-la-fiducia-del-parlamento/, Londra ha intanto sbloccato l’invio ai curdi di un carico d’armi da 2 milioni di euro. Per quello di mitragliatrici, munizioni e razzi promessi dall’Italia è invece arrivata pochi giorni fa la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

SOUND UP

(4) Galvanizzate dalle manovre della diplomazia internazionale, le forze regolari irachene sostengono di guadagnare terreno nella loro lotta all’ISIL. Il Ministero della difesa ha di Baghdad fatto sapere in un comunicato di aver bonificato nelle ultime ore la zona di Birwana, nella provincia occidentale dell’Anbar. (17/17)

(21) Alle operazioni dell’esercito e i raid aerei si sarebbero poi affiancate, nella vicina area di Al-Khalifa, anche azioni condotte grazie al sostegno delle tribù sunnite, che qui rappresentano la maggioranza della popolazione. (13/13)

(34) Ottenuta con la nomina a premier di Al-Abadi la contropartita di un governo più rappresentativo delle minoranze, Londra ha intanto sbloccato l’invio ai curdi di un carico d’armi da due milioni di euro. Per quello di mitragliatrici, munizioni e razzi promessi dall’Italia è invece arrivata pochi giorni fa la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. (19)