ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sanzioni, Mosca guarda alla Cina per sostituire gli aerei occidentali

Lettura in corso:

Sanzioni, Mosca guarda alla Cina per sostituire gli aerei occidentali

Dimensioni di testo Aa Aa

Tra le tante cose che la Russia non può più importare a causa delle sanzioni occidentali ci sono gli aerei. Per questo il Cremlino corre ai ripari, chiedendo aiuto alla vicina Cina. Questo lunedì il primo ministro Dmitry Medvedev ha parlato della necessità di aumentare la produzione interna di velivoli e componenti.

A queste dichiarazioni hanno fatto seguito quelle del suo vice Dmitry Rogozin, il quale ha svelato un progetto di collaborazione con Pechino per la costruzione di un aeromobile per i viaggi a lungo raggio. In maniera simile, insomma, a quanto avvenuto con il Sukhoi Superjet, joint-venture tra l’azienda russa e l’italiana Alenia.