ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ritardi nell'adozione delle sanzioni europee contro la Russia

Lettura in corso:

Ritardi nell'adozione delle sanzioni europee contro la Russia

Dimensioni di testo Aa Aa

L’opposizione di alcuni paesi europei sta ritardando l’adozione formale delle nuove sanzioni contro la Russia. Gli ambasciatori europei si sono nuovamente riuniti d’urgenza a Bruxelles per limare le divergenze.

Nel mirino degli europei ci sono ora tre compagnie petrolifere, Rosneft, Transneft, e la filiale petrolifera di Gazprom. L’obiettivo è di mettere in difficoltà il bilancio della Russia, esercitando pressioni su queste società controllate dallo stato russo.

Si dovrebbe allargare anche la lista delle società militari russe che non possono vendere in Europa.

Queste misure potrebbero aggiungersi alle sanzioni economiche già approvate a luglio, ma gli ambasciatori dovranno discutere se applicare le sanzioni subito o aspettare, e valutare la tenuta della tregua dichiarata venerdi.