ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Un festival per l'antico cuore ebraico di Budapest

Lettura in corso:

Un festival per l'antico cuore ebraico di Budapest

Dimensioni di testo Aa Aa

Il cuore della città di Budapest ricorda la storia degli ebrei. Sorto nel 1998 il Festival Ebraico d’Estate commemora quest’anno il 70esimo anniversario dell’olocausto.

Il titolo della mostra presso la sinagoga di via Rumbach è “Preghiere dopo Auschwitz”.

Nel 1941 dal ghetto di Budapest vennero deportati gli ebrei che finirono i loro giorni in Ucraina.

Quella della via Dohany è forse la piu’ bella sinagoga d’Europa. Qui si snoda il vecchio ghetto.
E questo è il cuore del festival.

Come accaduto in molte altre città d’Europa il quartiere prima della seconda guerra mondiale era fervido di traffici poi è iniziato il declino.

Nel 2000 le cose sono cambiate. Un nuovo fervore ha fatto riaprire ristoranti e locali. Molti degli edifici sono stati restaurati.

Concerti, mostre, teatro il Festival Ebraico d’Estate ha una programma molto ricco ma per avere una visione profonda della cultura locale bisogna conoscerne anche la gastronomia.

Il concerto del Coro da Camera dell’Accademia di Gerusalemme esprime il prestigio di questo festival.

In cartellone compare anche la banda ungherese
“Nigun” con Frank London da New York che si è esibita nella strada Rumbach durante il festival.