ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Somalia: confermata uccisione del leader di Shaabab

Lettura in corso:

Somalia: confermata uccisione del leader di Shaabab

Dimensioni di testo Aa Aa

Ahmed Godane è morto: il leader di al Shaabab, il cui vero nome è Moktar al Zubeyr, è stato effettivamente ucciso in un raid aereo americano nella Somalia meridionale nello scorso fine settimana. A confermarlo è stata la Casa Bianca, sulla base di informazioni verificate dal Pentagono. Il presidente somalo ha ringraziato gli Stati Uniti per aver eliminato il leader del principale gruppo affiliato ad Al Qaida in Africa. Difficile che al Shaabab riesca a riorganizzarsi, secondo questo analista:

“Assisteremo a una lotta per il potere all’interno dell’organizzazione, nel breve termine. E nel lungo termine è difficile immaginare che al Shaabab rimanga intatta, in un’unità coesa dopo la morte di Godane perché la sua figura era dominante in seno all’organizzazione”.

Nel settembre scorso lo stesso Godane, a nome di al Shaabab, aveva rivendicato l’attacco al centro commerciale di Nairobi, in cui erano rimaste uccise 67 persone. La perdita del leader è un colpo molto duro per una milizia da tempo in crisi, che ha subito molte defezioni e controlla ormai una porzione di territorio molto ridotta rispetto a un paio d’anni fa.