ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Marea nera nel Golfo del Messico: BP rischia multa record

Lettura in corso:

Marea nera nel Golfo del Messico: BP rischia multa record

Dimensioni di testo Aa Aa

La compagnia petrolifera britannica BP ha agito con “grave negligenza” e rischia una multa “salatissima”, fino a 18 miliardi di dollari.

Quattro anni dopo l’esplosione della piattaforma Deepwater Horizon, che uccise 11 persone e avvelenò il Golfo del Messico, una corte federale della Louisiana ha addossato a BP la maggior parte delle responsabilità, allegerendo la posizione della compagnia proprietaria dell’impianto di trivellazione (Transocean Ltd) e di quella che ha fornito il cemento che avrebbe dovuto mettere in sicurezza il pozzo (Halliburton).

Il Dipartimento di Giustizia americano, una delle parti offese nel processo civile insieme ad alcuni Stati sulla costa del Messico, ha espresso soddisfazione per la sentenza, contro la quale BP ha annunciato che farà appello.

La prossima tappa sarà a gennaio 2015, quando verrà definito esattamente l’ammontare dei danni sulla base del calcolo dei barili di greggio riversati in mare.

In passato BP ha raggiunto un accordo con le autorità americane sul piano penale, accettando di pagare un’ammenda da quattro miliardi e mezzo di dollari e ha speso oltre 30 miliardi di dollari in bonifiche e rimborsi.