ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vertice NATO: temi cruciali crisi ucraina e minaccia terrorismo

Lettura in corso:

Vertice NATO: temi cruciali crisi ucraina e minaccia terrorismo

Dimensioni di testo Aa Aa

Un vertice definito cruciale. Forse il piû difficile degli ultimi anni. A Newport, in Galles, la Nato dovrà affrontare la difficile crisi in Ucraina, le relazioni con Mosca e la situazione esplosiva in Medio Oriente. Il presidente americano Obama e il premier britannico Cameron hanno sottolineato come i membri dell’Alleanza debbano essere pronti a fare i conti con le possibili conseguenze di un’escalation militare in Siria e in Iraq.

“Se dovesse essere necessario un intervento da parte dell’Occidente, fa notare un analista, si pone un interrogativo: la Nato svolgerà un ruolo deterimante? Non credo, secondo me il modello che seguiranno sarà formare una coalizione con queli Stati membri che sono disposti a intevenire, ma senza usare i mezzi dell’Alleanza”, fa notare Jan Techau, il Direttore di Carnegie Europe.

La Nato intanto si è detta pronta a creare 5 nuove basi nei Paesi dell’est e una forza di reazione rapida composta da forze speciali in grado di essere dispiegate ovunque in tempi rapidissimi. Per contrastare la minaccia del terrorismo.

Quello che si percepisce finora è che molti paesi dell’Alleanza pensano che le azioni militari non saranno sufficienti per combattere l’ISIL. Obama e Cameron, spiega il nostro corrispondete al vertice, dovranno cercare sostegno nell’area mediorientale. La situazione non si risolverà senza il sostegno dell’Iran e del presidente siriano Assad.