ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

NATO: tutto pronto per il summit, Ucraina primo punto in agenda

Lettura in corso:

NATO: tutto pronto per il summit, Ucraina primo punto in agenda

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Alleanza atlantica si riunisce in Galles per discutere di Iraq, degli investimenti per consolidare la difesa europea e soprattutto di Ucraina.
Un vertice, quello che si sta per aprire a Cardiff, caratterizzato anche da imponenti misure di sicurezza: nel timore di attentati, ma anche di proteste di massa, e di disordini.

Ed è un vertice che alla vigilia ha visto il dibattito a distanza tra Barack Obama e Angela Merkel: convinto, il presidente americano, che la NATO debba aiutare l’Ucraina anche fornendo armi, mentre la cancelliera dice che il tema “non è in agenda”.

Gli alleati tenteranno comunque di mostrarsi uniti, per mandare almeno due messaggi chiari, secondo un analista di Carnegie Europe:

“La NATO proverà a fare due cose: tenterà di mandare un messaggio rassicurante ai propri membri dell’Europa orientale che si sentono minacciati dagli sviluppi in Ucraina, e tenterà di mandare un messaggio a Putin, dicendo che i suoi confini sono ben protetti e non deve osare toccarli”.

È previsto anche il via libera politico alla nuova forza di intervento rapido, ma le modalità operative saranno decise solo a febbraio. E il problema è proprio questo, osserva l’inviato di euronews: stabilire cosa fare è relativamente semplice, meno lo è decidere come.

“Individuare le grandi sfide della sicurezza sarà la parte più semplice per i leader della NATO. La vera questione è se saranno in grado di dimostrare la volontà politica e la capacità finanziaria per affrontarle”.