ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Ucraina, Donetsk come Danzica: torna lo spettro del 1939


Polonia

Ucraina, Donetsk come Danzica: torna lo spettro del 1939

Donetsk come Danzica nel 1939. Il rischio che la storia si ripeta è stato evocato dai presidenti di Polonia e Germania, che a Danzica hanno commemorato l’inizio della Seconda guerra mondiale.

Settantacinque anni fa, Hitler invadeva la Polonia. Anche oggi, la pace nel continente è in pericolo, secondo il leader polacco.

“La storia ci ha impartito una lezione e ci spinge a trarre insegnamento dalle esperienze dolorose – ha affermato Bronislaw Komorowski – La storia ci dice che è ancora necessario avere coraggio e determinazione nell’affrontare coloro che minacciano l’ordine internazionale, la pace e la libertà”.

Duro anche il commento del presidente tedesco Joachim Gauck, secondo il quale la Russia ha messo fine alla partnership con l’Europa. “La storia – ha detto – ci insegna che spesso le concessioni territoriali non fanno che aumentare l’appetito degli aggressori. Ma ci insegna anche che un’escalation incontrollata può creare una dinamica che sfugge a ogni controllo”.

Diversi intellettuali polacchi hanno firmato un appello rivolto ai governi dell’Unione sollecitandoli a non peccare di ingenuità con la Russia, come fece l’Europa nel 1939 con la Germania nazista.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Ucraina, a Minsk si negozia ma posizioni restano distanti