ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aperto gasdotto dalla Slovacchia all'Ucraina

Lettura in corso:

Aperto gasdotto dalla Slovacchia all'Ucraina

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Ucraina riceverà un quinto del suo fabbisogno annuale di gas dai paesi occidentali, grazie al metanodotto inaugurato martedi in Slovacchia.

L’infrastruttura punta a ridurre la dipendenza energetica di Kiev dalla Russia. Mosca, oltre a essere impegnata in un braccio di ferro con l’Ucraina per il controllo delle regioni orientali, ha da tempo un contenzioso sul pagamento delle forniture di gas da parte ucraina; contenzioso che ha portato, a giugno scorso, alla chiusura dei rubinetti.

L’inverno al freddo è l’incubo che da anni tormenta gli ucraini, che già altre volte hanno dovuto fare i conti con le forniture energetiche russe ridotte o sospese all’improvviso.

Una simile situazione rischia di ripercuotersi anche sui paesi europei, dei quali Mosca è il primo fornitore energetico.