ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna: "Lasciateci curare nostro figlio" dice il padre del piccolo britannico malato di tumore

Lettura in corso:

Spagna: "Lasciateci curare nostro figlio" dice il padre del piccolo britannico malato di tumore

Dimensioni di testo Aa Aa

Con un video pubblicato su youtube il padre del piccolo Ashya King ha difeso la decisione presa insieme alla moglie di fuggire con il bimbo in Spagna mentre era in cura in un ospedale britannico per un carcinoma al cervello. Considerate insufficienti le terapie i genitori si sono diretti a fino a Malaga dove sono stati poi localizzati in un hotel.

“Chiedo solo per favore di smetterla con questa caccia ridicola – dice Brett King – Non stiamo trascurando nostro figlio, lui sta bene.
Parlate con le infermiere, testimonieranno che non abbiamo tolto nulla previsto dalle cure. Stiamo agendo come fanno tutte le famiglie. Ma vogliamo solo essere lasciati in pace. Mio figlio è molto malato. Vogliamo soltanto curarlo”.

La polizia britannica dopo la sparizione del piccolo di 5 anni, giovedì scorso, ha lanciato una caccia internazionale.
Ashya, che ora è stato ricoverato in un ospedale di Malaga, ha passato alcuni giorni in un hotel della città spagnola

“Avevo visto la notizia e sapevo che li stavano cercando per lo stato di salute del bimbo – racconta Lidia Pardo, centralinista dell’hotel – Così appena li ho riconosciuti ho chiamato il mio capo e insieme abbiamo telefonato alla polizia. Sono arrivati subito e hanno chiamato immediatamente un’ambulanza”.

I genitori hanno spiegato che all’ospedale britannico i medici avevano negato la possibilità di realizzare al piccolo la terapia protonica, un tipo di radioterapia avanzata per la cura di certi tumori.