ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sanzioni, in Svizzera le banche russe sono "osservate speciali"

Lettura in corso:

Sanzioni, in Svizzera le banche russe sono "osservate speciali"

Dimensioni di testo Aa Aa

La Svizzera non ci sta all’idea di essere usata per circumnavigare le sanzioni contro la Russia.

Il Paese elvetico, che non fa parte dell’Unione europea ma che con essa ha in essere numerosi accordi bilaterali, aveva deciso di non seguire Bruxelles sulla strada delle sanzioni.

Dopo aver imposto un bando sull’esportazione di materiali a scopo militare su Mosca e Kiev, i vertici politici svizzeri avevano promesso misure per tappare il “buco”.

Promessa mantenuta: il governo ha detto che da oggi cinque banche russe (VTB, Sberbank, Vneshekonombank, Rosselkhozbank e Gazprombank) dovranno richiedere un’autorizzazione speciale per emettere strumenti finanziari nella Confederazione.