ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mondiali di Judo: Kelmendi sempre regina, Ebinuma domina tra gli uomini

Lettura in corso:

Mondiali di Judo: Kelmendi sempre regina, Ebinuma domina tra gli uomini

Dimensioni di testo Aa Aa

Majlinda Kelmendi continua a regnare nella categoria -52 kg, riportando la medaglia d’oro ai Campionati Mondiali di judo, in corso a Chelyabinsk, in Russia. La campionessa in carica, imbattuta da sedici mesi, ottiene il suo secondo titolo mondiale, stendendo la rumena Andreea Chițu con uno yuko ed un waza-ari.

Sale sul terzo gradino del podio Erika Miranda. La judoka brasiliana, argento lo scorso anno nei Mondiali casalinghi, ha la meglio per shido sulla cubana Yanet Bermoy Acosta.

L’altro bronzo finisce nelle mani di Natalia Kuziutina, tre volte campionessa europea, che torna su un podio iridato quattro anni dopo l’ultima volta. La russa supera la 30enne cinese Yingnan Ma, per yuko.

Passando agli uomini, nella categoria -66 kg, la medaglia del metallo piu’ pregiato finisce nelle mani del ventiquattrenne giapponese Masashi Ebinuma, che coglie il suo terzo titolo iridato consecutivo. In finale il judoka nipponico sconfigge il beniamino del pubblico Mikhail Pulyaev, con un ippon.

La Russia festeggia, oltre che per l’argento di Pulyaev, per il bronzo, di Kamal Khan-Magomedov, che mette a segno uno yuko contro il transalpino Loic Korval, campione europeo in carica.

Al suo fianco, sul podio, Georgii Zantaraia. L’ucraino mette al tappeto il giapponese Kengo Takaichi, penalizzato dall’arbitro con uno shido fatale.