ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gaza, giustiziati come collaborazionisti: in centinaia assistono

Lettura in corso:

Gaza, giustiziati come collaborazionisti: in centinaia assistono

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo un mese e mezzo di conflitto, a Gaza l’orrore fa un salto di qualità. Hamas annuncia di aver giustiziato diciotto palestinesi, accusati di essere collaborazionisti al soldo di Israele.

Per sette di loro, l’esecuzione è stata pubblica, con tanto di immagini divulgate su Internet. Ad assistere, davanti alla più grande moschea di Gaza, centinaia di persone.

“Sono delle spie – afferma sicuro Mahmoud – è a causa loro se altri sono stati uccisi. Gli ebrei non sanno dove si nasconde la resistenza, sono i collaborazionisti che vanno a dirglielo”.

Le esecuzioni sono iniziate dopo gli attentati contro il comandante militare di Hamas, Mohammed Deif. E Mentre Israele ha continuato a bombardare la Striscia: almeno quattro i palestinesi uccisi in un raid nella citta’ di Khan Yunes.

Sul fronte israeliano, invece, due persone sono rimaste ferite a Ashdod, quando un razzo sparato da Gaza ha colpito una Sinagoga. Venerdì, sono stati più di quaranta i razzi lanciati da Hamas.

E, per la prima volta in oltre un mese e mezzo di conflitto, un bambino israeliano di 4 anni è stato ucciso. Il villaggio in cui abitava, nel Neghev, è stato attaccato a colpi di mortaio dalla Striscia.