ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Barcellona dichiara guerra ai turisti maleducati

Lettura in corso:

Barcellona dichiara guerra ai turisti maleducati

Dimensioni di testo Aa Aa

di Alberto de Filippis

Migliaia di persone sono scese in strada nella capitale catalana per protestare contro il turismo senza limiti, ormai diventato una vera piaga in Spagna. I professionisti del settore fanno affari, ma per i comuni cittadini è una sofferenza.

Vacanze ad alto tasso alcolico ed ecco le strade trasformate in orinatoi, urla, schiamazzi e qualcosa di peggio: “Qui non si dorme più, alle 3 di notte gridano, vanno in giro nudi per strada e passano da un balcone all’altro. Dovrebbero vietarlo”, dice un’abitante del centro città.

Sotto accusa comportamenti non solo vandalici, ma anche pericolosi. Per anni la Spagna si è venduta come la destinazione di un turismo giovane e senza freni. Ora gli spagnoli si sono stufati. Sotto accusa anche il bed & breakfast selvaggio dove i turisti non rispettano le più basiche norme del vivere comune.

“Non ci rispettano, vomitano e fanno pipì dovunque”, aggiunge una signora.

In Spagna esiste un vuoto normativo. Pacchetti tutto compreso vengono venduti anche a minorenni. Ma a pagare i danni poi, sono i cittadini comuni.