ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Reporter decapitato, l'assassino è inglese

Lettura in corso:

Reporter decapitato, l'assassino è inglese

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ un agghiacciante messaggio all’America il video messo su Internet dai guerriglieri dello Stato Islamico in cui è filmata quella che appare come la decapitazione del giornalista statunitense James Foley. L’assassino è un inglese, a giudicare dal suo accento. Dettaglio che ha spinto il premier britannico Cameron a interrompere le vacanze per presiedere una riunione sulla minaccia terroristica. Nel video, Foley si rivolge anche al fratello, militare dell’aeronautica americana.
I guerriglieri islamici hanno mostrato un altro giornalista americano in ostaggio, Steven Joel Sotloff, dicendo che la sua vita dipende dalle prossime decisioni di Obama.
James Foley, reporter freelance, era stato rapito in Siria nel novembre 2012. Fino al giorno prima aveva inviato reportage e video dal nordovest del Paese, teatro di violenti scontri tra ribelli e regime di Damasco. Aveva già coperto i conflitti in Afghanistan e Libia. Nell’aprile 2011 era stato rapito nell’est della Libia, ad opera di un gruppo di sostenitori del regime di Gheddafi.