ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dallo Sbarco in Normandia a quello in Provenza, 70 anni fa l'operazione Dragoon

Lettura in corso:

Dallo Sbarco in Normandia a quello in Provenza, 70 anni fa l'operazione Dragoon

Dimensioni di testo Aa Aa

Due mesi dopo lo sbarco in Normandia, un’operazione militare molto simile viene condotta nel sud-est della Francia per raggiungere le truppe nemiche e sbloccare l’accesso ai porti del Mediterraneo. Il 15 agosto del 1944 viene lanciata l’Operazione Dragoon.

L’obiettivo dello sbarco in Provenza è quello di occupare un approdo tra Bormes e Saint Raphael per sfuggire al fuoco del nemico trincerato a Tolone.

5.000 soldati sono paracadutati per riprendere la RN 7, asse strategico verso la valle del Rodano, con l’intento di isolare le forze tedesche e, successivamente, impadronirsi di Marsiglia e Tolone, porti che garantiscono importanti rifornimenti via mare. Il successo dell’operazione permette alle truppe alleate di ricongiungersi con quelle sbarcate in Normandia.

All’assalto aereo segue quello navale. La mattina del 15 agosto 1944, 50.000 uomini sbarcano sulle coste del Var.

Nella notte, a nord e sud, le truppe franco-marocchine riescono a tagliare i rinforzi ai tedeschi. Nelle stesse ore le truppe scelte statunitensi – Sitka Force – distruggono le batterie nelle isole di fronte alla costa di Hyères, la spedizione Alpha sbarca più a ovest.
Alle 8 in punto, a St-Raphael, toccano terra le prime unità del VI corpo di fanteria statunitense.

Aprono la strada a una flotta impressionante di 220 navi statunitensi e britanniche, partite dal Nord Africa, dalla Corsica e dall’Italia meridionale. Gli alleati si trovano di fronte quasi 250 000 uomini delle 19esima armata dell’esercito tedesco che controlla la Provenza. La resistenza nazista è praticamente nulla, tanto che nel corso dell’operazione gli alleati perdono solo 183 uomini.

Nonostante alcuni tentativi di contrattacco a Arles, l’avanzata alleata è particolarmente rapida: il 21 agosto viene presa Aix-en-Provence e successivamente Arles e Avignone.

Da qui le unità francesi e statunitensi si Ianciano alla conquista di Tolone e Marsiglia e, verso oriente, di Cannes e Nizza. I tedeschi si arrendono su ordine di Hitler.

In 14 giorni, il sud della Francia è liberato. Liberatori e partigiani sfilano per le strade delle città liberate e la folla li acclama.