ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ebola: Canada promette centinaia di dosi del preparato antimalattia

Lettura in corso:

Ebola: Canada promette centinaia di dosi del preparato antimalattia

Dimensioni di testo Aa Aa

L’agenzia per la sanità pubblica canadese ha deciso di donare un vaccino sperimentale contro l’Ebola in risposta alla crisi in Africa occidentale.

Le autorità canadesi stanno trattando con i partner internazionali per definire l’esatto numero di dosi. Il Paese ne avrebbe 1.500. Questo preparato non è ancora stato testato sulle persone. Il canada sarebbe pronto a inviarne all’estero 800-1.000 dosi.

Non esiste per ora vaccino ufficiale. Anche se negli Usa i due infettati stanno ricevendo un altro preparato, il Zmapp che pare stia avendo benefici positivi sui due pazienti ricoverati.

Benefici che non ci sono stati invece per il sacerdote misionario spagnolo morto a Madrid e che per ora è l’unico europeo colpito dalla febbre emorragica.

Anche in Gran Bretagna la società GSk sta terminando la fase uno della sperimentazione di un vaccino.

Seppur il fornire una medicina mai testata sugli esseri umani possa apparire immorale, sono state le stesse organizzazioni sul territorio africano a chiedere questa distribuzione. Le autorità locali fanno il possibile per cercare d’informare, ma sembra difficile che una malattia così fulminante, che ha già fatto oltre 1000 vittime, possa essere combattuta solo lavandosi le mani come mostrato in alcuni video informativi. Per ora l’unica risposta ufficiale sembra quella di sigillare militarmente le comunità infettate.