ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: Erdogan Presidente tra speranza e timori di autoritarismo

Lettura in corso:

Turchia: Erdogan Presidente tra speranza e timori di autoritarismo

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Grande Uomo per i sostenitori, il Dittatore per gli oppositori. Recep Tayyp Erdogan divide e comanda la Turchia.

Il giorno dopo la sua elezione a Presidente, ad Istanbul prevale la speranza sui timori di una deriva autoritaria.

“Il neo eletto presidente costruirà la nuova Turchia – sostiene un residente di Istanbul – Con la speranza che compia ulteriori progressi. Saranno giorni felici per la Turchia”.

“La sua elezione al primo turno non è positiva per la nazione, per noi – è il parere di un pensionato – Avrebbe potuto essere eletto almeno al secondo turno. L’affluenza alle urne è stata bassa”.

“Per la prima volta abbiamo eletto il nostro presidente. Speriamo che questo passaggio ci aiuterà a rendere più forte la nostra democrazia – sostiene un lavoratore della metropoli sul Bosforo – Credo che Recep Tayyip Erdogan sarà un buon presidente, il presidente di tutti. Deve rappresentare il 100% dei turchi, non solo chi l’ha votato. Questa è la mia speranza”.

A trainare il nuovo trionfo del ‘sultano di Ankara’ ha contribuito il successo economico degli ultimi dieci anni, il reddito procapite triplicato, la scalata al 17mo posto nell’ economia mondiale.