ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq: l'esodo di cristiani, yazidi e musulmani

Lettura in corso:

Iraq: l'esodo di cristiani, yazidi e musulmani

Dimensioni di testo Aa Aa

Diretti verso il Kurdistan e la Turchia. Centinaia di migliaia di cittadini iracheni. Cristiani, yazisdi, ma anche musulmani sciiti e sunniti fuggono da Mosul e dai villaggi e le città sotto il controllo dei miliziani dell’Isis. Un esodo nell’esodo verso le aree ancora sicure. “I miliziani dello stato islamico sono entrati nella nostra città” spiega un uomo iracheno di fede sciita “non vogliono nessuno. Non vogliono cristiani, sciiti, yazidi e nemmeno i sunniti. Hanno preso le nostre case. Ci appelliamo al governo iracheno, al governo curdo e anche alla comunità internazionale affinchè ci aiutino”.

Sulaimanyia, secondo centro del Kurdistan iracheno e poi Silopi in Turchia. E’ qui che sono arrivati alcuni dei cristiani e degli yazidi fuggiti da Qaraqosh e da Sinjar. Fede dove cristianesimo e islam si incontrano, gli yazidi sono perseguitati dai miliziani dello stato islamico perché ritenuti degli infedeli.