ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq: migliaia di rifugiati cristiani a Arbil in Kurdistan

Lettura in corso:

Iraq: migliaia di rifugiati cristiani a Arbil in Kurdistan

Dimensioni di testo Aa Aa

A Arbil è rifugiata la popolazione cristiana costretta a fuggire dall’avanzata dell’ISIS. Nell’area della capitale della regione autonoma in 3000 hanno trovato riparo, 300 solo nella cattedrale di San Giuseppe.

Vista la grave situazione, Papa Francesco ha deciso di inviare in Iraq il cardinale Fernando Filoni, per esprimere la sua vicinanza alla popolazione cristiana. Gli islamisti hanno conquistato diversi villaggi cristiani, tra cui il più grande, Qaraqosh. Hanno anche preso il controllo della diga di Mosul che fornisce acqua ed elettricità alla maggior parte della regione.

I bombardamenti mirati contro gli islamisti sono cominciati a due mesi dall’inizio dell’offensiva dell’ISIS.

Khalid Jamal Alber, direttore generale del ministero degli Affari Religiosi del governo regionale curdo: “Ringraziamo di nuovo Barack Obama per aver deciso di offrire sostegno militare ai Peshmerga. Ha anche assicurato che il Kurdistan è il posto per le minoranze etniche e per le istituzioni degli Stati Uniti le quali hanno interesse nel proteggere queste minoranze”.

“Vogliamo azione, non solo parole”, dice uno sfollato. “Visto che il governo iracheno ha parlato molto, ma sono tutti ladri e bugiardi. Sentiamo solo chiacchiere”.

Oltre agli sfollati cristiani, ci sono circa 200mila iracheni yazidi scappati sulle montagne di Sinjar, senza cibo né acqua. L’ONU sta effettuando le operazioni di soccorso.