ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia: prima riunione del neoparlamento in provincia. Islamisti contestano

Lettura in corso:

Libia: prima riunione del neoparlamento in provincia. Islamisti contestano

Dimensioni di testo Aa Aa

Prima riunione del parlamento libico, ma in una città che non è la capitale, Tobruk.

L’assemblea uscita dalle elezioni del 25 giugno ha tenuto la sua sessione inaugurale. Tobruk, è 1.500 chilometri a est di Tripoli, viene considerata affidabile sotto il profilo della sicurezza, ma i deputati islamisti e i loro alleati della città di Misurata a ovest hanno definito la cerimonia anti-costituzionale perché, dicono, doveva essere il presidente del Parlamento uscente Congresso generale nazionale dominato dagli islamisti, Nouri Abou Sahmein, a convocare la riunione.

Critiche che il governo transitorio respinge per bocca del ministro della giustizia: “ Dobbiamo risolvere subito i problemi del Paese e il governo transitorio ha un progetto per farlo rapidamente”.

La libia è però spaccata dalle violenze tribali. I gruppi islamisti, che tre anni fa erano serviti ad abbattere Gheddafi, adesso sono invisi ai settori moderati della nazione. Migliaia di persone, soprattutto europei, stanno lasciando il Paese in queste ore. Il mese scorso ben 50.000 egiziani sono tornati a casa per il timore delle violenze.

Alberto de Filippis