ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ebola, secondo caso in Nigeria. Paziente in osservazione a New York

Lettura in corso:

Ebola, secondo caso in Nigeria. Paziente in osservazione a New York

Dimensioni di testo Aa Aa

Il rischio che il virus Ebola avanzi anche in Nigeria diventa sempre più concreto, dopo la conferma ieri di un secondo caso di contaminazione. La persona che ha contratto la malattia è un medico di Lagos: faceva parte dell’equipe che aveva seguito le cure di quella che sarebbe diventata la prima vittima nel Paese. Altre 8 persone sono state messe in quarantena a Lagos.

Intanto il contagio ha fatto quasi 900 morti in 4 Paesi dell’Africa Occidentale – Guinea, Sierra Leone e Liberia oltre alla Nigeria – su 1603 persone che hanno contratto la malattia. Per timore che il virus si diffonda la Liberia ha disposto che i cadaveri delle vittime vengano inceneriti e la Sierra Leone ha vietato ogni evento pubblico con assembramenti di persone come partite di calcio.

Quella in corso è l’epidemia più grave di febbre emorragica da virus Ebola sin dalla sua scoperta nel 1976.

E mentre l’epidemia di Ebola domina le discussioni del vertice Stati Uniti-Africa cominciato ieri a Washington, c‘è allarme a New York per il caso di un paziente sotto osservazione per sintomi sospetti, benchè i medici tendano a scartare che si tratti del virus letale. Intanto i due missionari americani infettati dal virus in Liberia sono rientrati in America e sarebbero in fase di miglioramento.