ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Chiuse le urne per gli immigrati turchi al voto per le presidenziali

Lettura in corso:

Chiuse le urne per gli immigrati turchi al voto per le presidenziali

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ stata bassa la partecipazione della diaspora turca alle prime presidenziali a suffragio diretto. Al termine dei quattro giorni di voto dei turchi residenti all’estero, su 2,7 milioni di elettori immigrati, solo 178 mila sono riusciti a registrarsi. Complici i problemi informatici, la partecipazione sarebbe stata di poco superiore al 6%.

“Io vorrei che l’amministrazione turca si preoccupasse per noi e ci desse più sostegno. Per esempio stabilendo un ministero per i turchi residenti all’estero. Sarebbe utile”.

Un voto che preoccupa uno dei principali politici tedeschi di origine turca per le potenziali derive estremiste che potrebbero seguire in Germania. Il leader verde Cem Ozdemir si riferisce agli scontri in occasione al discorso del 24 maggio di Erdogan a Colonia.

“Quando si ha questo tipo di campagna e di dibattito, la gente si preoccupa che le posizioni diventino più radicali. Noi qui in Germania ci preoccupiamo perché ci sono due parti ad affrontarsi, i sostenitori dell’AKP e l’opposizione. Noi vogliamo che la gente viva in pace”.

La nostra inviata a Berlino Nezahat Sevim:
“I voti degli immigranti turchi sono in viaggio verso la madre patria. Qui nel quartiere turco di Berlino i residenti si aspettano appoggio da Ankara in cambio dei loro voti”.