ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Business Weekly: il prezzo del fallimento


Business Line

Business Weekly: il prezzo del fallimento

A prescindere dalla causa (sentenze, trame politiche o errore umano) le storie raccontate in quest’ultima edizione di Business Weekly hanno tutte un elemento in comune: un costoso fallimento.

Per la seconda volta in 12 anni l’Argentina è andata in default sul suo debito. Il Paese ha mancato il ripagamento degli interessi sui bond ristrutturati dopo che i colloqui con i creditori ‘dissidenti’ si sono rivelati vani.

Buenos Aires dice che questa volta i soldi li aveva. Magra consolazione per il popolo argentino, che pagherà il prezzo di questo passo falso.

Il seguente fallimento che vedremo è di matrice statale, secondo un tribunale. I giudici dicono che la Russia ha spinto Yukos alla bancarotta per espropriarne le attività petrolifere. A Mosca è stato imposto di pagare agli ex azionisti ben 50 miliardi.

Infine, gli oneri finanziari imposti dal disastro della Costa Concordia. L’ultima crociera del relitto è terminata a Genova, dove verrà smantellata a caro prezzo.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

Business Line

Business Weekly: l'Arabia Saudita apre agli investitori, Israele chiude ai turisti