ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brasile, un video mostra il primo contatto con una tribù isolata della giungla amazzonica

Lettura in corso:

Brasile, un video mostra il primo contatto con una tribù isolata della giungla amazzonica

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono comparsi improvvisamente sulle rive del fiume Envira, in Brasile, al confine con il Perù, chiedendo armi e aiuto per combattere quelli che li hanno attaccati. Vogliono degli alleati, scappano dal disboscamento illegale e dal traffico di droga.

Un gruppo di indigeni della giungla Amazzonica, che non aveva mai avuto contatti con il mondo esterno, ha interagito per la prima volta con i nativi brasiliani Ashaninka nel nord del Paese, alla fine del mese di giugno. Nel video che è stato diffuso dalla Funai, la Fondazione nazionale dell’Indio, gli indigeni urlano e raccontano la loro storia. I giovani, coperti solo in vita, parlano un idioma appartenente al gruppo linguistico Pano. La loro comunità è stata attaccata, tanti anziani sono stati uccisi, le loro case incendiate.

Un interprete, Jaminawa Jose Correia, ha riportato quanto hanno detto: “La maggior parte degli anziani sono stati massacrati da non-indiani del Perù, che hanno sparato contro di loro e hanno dato fuoco alle case. Tanti sono morti, hanno seppellito tre persone in una tomba. Hanno detto che così tante persone sono state uccise che non hanno potuto seppellirle tutte e i loro cadaveri sono stati mangiati dagli avvoltoi”. Dopo l’attacco altri Indios della tribù sono morti di influenza e difterite.

La Fondazione ha dichiarato che il gruppo dopo l’incontro, il 30 giugno aveva fatto ritorno nella foresta. Ma dopo tre settimane sono tornati perché avevano contratto un virus. Alcuni medici sono stati mandati a curare sette di loro.

I ricercatori del Funai e i membri delle tribù vicine si sono detti disposti a lavorare per proteggerne l’integrità e l’ambiente. Secondo Survival International, un movimento per i gruppi indigeni, l’episodio è estremamente preoccupante, considerando che le epidemie di influenza hanno spazzato via intere tribù in passato. L’Amazzonia brasiliana ha il maggior numero di comunità Indios isolate del mondo. Sarebbero 77.