ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia: aumentano gli scontri. Evacuati gli stranieri

Lettura in corso:

Libia: aumentano gli scontri. Evacuati gli stranieri

Dimensioni di testo Aa Aa

Precipita la situazione in Libia e agli stranieri presenti nel paese non resta che scappare. Francia, Grecia, Filippine, Spagna, Cina e anche Italia stanno evacuando i loro connazionali.
Ma è la popolazione libica a pagare il prezzo più alto. Messa in scacco dalle violenze tra milizie rivali. A Tripoli cominciano a mancare gli alimenti base e il carburante.

“In città scarseggia la benzina – conferma un fornaio – Per poter rifornire la popolazione del pane abbiamo dovuto comprare il carburante al mercato nero. Anche la farina è poca, ne abbiamo a sufficienza solo per due giorni”.

Nei duri scontri tra i gruppi armati è stato colpita anche una raffineria, in fiamme da cinque giorni. Mentre l’aeroporto dove proseguono anche oggi i combattimenti è completamente distrutto.
In due settimane di violenze nel paese sono morte almeno 200 persone.