ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tripoli "roghi fuori controllo"

Lettura in corso:

Tripoli "roghi fuori controllo"

Dimensioni di testo Aa Aa

Roghi fuori controllo e scontri armati devastano la Libia.

Il portavoce della Compagnia nazionale libica petrolifera ha chiesto l’aiuto della comunità internazionale.
Il governo chiede alle milizie ribelli un cessate il fuoco immediato per mettere fine agli scontri nei pressi dell’aeroporto internazionale.

Le fiamme circondano un deposito colpito da un razzo e contenente più di sei milioni di litri di carburante, situato a circa 10 chilometri da Tripoli, lungo la strada dell’aeroporto della capitale, teatro di violenti scontri tra milizie rivali da almeno due settimane.

La Libia è piombata nel caos dopo i risultati delle ultime elezioni il 21 giugno scorso, che hanno visto la vittoria delle forze laiche e liberali.

Il fuggi-fuggi generale degli occidentali dal paese è accompagnato da incendi, che i vigili del fuoco non riescono a sedare a causa dei combattimenti.
Nelle ultime due settimane ci sono stati quasi cento morti e 400 feriti.

Dopo gli americani, anche diplomatici tedeschi e austriaci hanno lasciato la Libia, mentre resta a Tripoli l’ambasciatore italiano Giuseppe Buccino, unico tra gli occidentali.

La sicurezza nel paese è minata da fattori di diversa matrice, ma la maggiore preoccupazione maggiore riguarda eventuali risvolti terroristici.