ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rep. Ceca, Hyundai apre una nuova fabbrica di componenti

Lettura in corso:

Rep. Ceca, Hyundai apre una nuova fabbrica di componenti

Dimensioni di testo Aa Aa

I clienti di Hyundai a Praga saranno orgogliosi di sapere che le automobili del marchio coreano parlano anche la lingua di casa.

Hyundai Mobis, succursale del gigante orientale specializzata nella produzione di componenti automobilistiche, ha annunciato entro il 2017 la costruzione di un secondo impianto produttivo nella Repubblica Ceca.

La fabbrica, che produrrà fanali, sorgerà a Mošnov, piccolo comune a pochi chilometri da Ostrava, e darà lavoro a 900 persone.

Il contratto da oltre 95 milioni e mezzo di euro è stato firmato martedì dal primo ministro ceco Bohuslav Sobotka: “L’investimento confluirà nella regione della Moravia-Slesia, che ha avuto a lungo problemi strutturali e alta disoccupazione”, ha detto il premier.

“Oggi sono ottantamila le persone senza-lavoro nell’area. Sono certo che molti avranno nuove possibilità di impiego con Hyundai Mobis”, ha concluso.

Soddisfazione per la presenza di manodopera specializzata è stata espressa dal presidente del fornitore di componentistica Chung Myung-chul: “Stiamo investendo nel servizio clienti per le auto Hyundai-Kia in tutto il mondo”, ha dichiarato davanti ai giornalisti.

“Il compito principale della fabbrica di fanali ceca di Mosnov sarà quello di rifornire in maniera veloce e fluida gli impianti Hyundai e Kia di tutta Europa”, ha aggiunto.

La fabbrica, che sorgerà su un’area di 180mila metri quadrati, produrrà 750mila fanali l’anno, sia anteriori che posteriori, i quali andranno ad equipaggiare le auto assemblate nell’impianto Hyundai di Nošovice e in quello Kia in Slovacchia.

Mobis è solo l’ultimo di una serie di produttori orientali che, attirati dall’offerta di sgravi fiscali, hanno scelto la Repubblica Ceca come base logisticdfa per le proprie operazioni.